La nostra prima volta alle Maldive

Se mi chiedete ora come immagino il paradiso vi rispondo Maldive.

Era da tempo che sognavo di andarci e non avrei mai immaginato di portarci anche i miei figli così piccoli… invece detto fatto…

Abbiamo viaggiato con Emirates andata e ritorno, viaggiare con due bambini non è sicuramente una passeggiata ma gli hostess di questa compagnia ci hanno aiutato a intrattenerli. Per consigli utili su come affrontare il viaggio leggi qui.

Per questo viaggio non abbiamo avuto bisogno di tante cose portate da casa, Emirates ha un occhio di riguardo per i bambini. Appena ci siamo seduti ci hanno consegnato un libretto per colorare e disegnare, i colori e dei pupazzi. Per non parlare del numero infinito di film e cartoni in programmazione.

All’andata abbiamo optato per un viaggio notturno con scalo a Dubai e questo ci ha aiutato a rispettare le ore di sonno dei bambini. Per noi è fondamentale mantenere i loro ritmi durante i viaggi; in caso di mete con fuso orario solitamente lasciamo loro il tempo di adattarsi senza imporre nulla. La nostra esperienza ci insegna che si adattano prima loro di noi.

A Malè siamo stati accolti da personale del resort e portati direttamente all’imbarco dell’idrovolante. Per Edo l’idrovolante è stata un’emozione unica.

Il nostro soggiorno è durato 10 giorni,10 giorni di puro relax. Se cercate pace e una vacanza che vi permetta di staccare dal resto del mondo allora le Maldive sono il posto giusto per voi.

Quando andare

Abbiamo scelto di partire a fine aprile per motivi logistici di permessi e ferie dal lavoro. Il periodo ottimale è marzo ma è anche il periodo più caro dell’anno.

Le temperature erano alte e con un pò di umidità, il bello delle Maldive però è che puoi stare sempre dentro l’acqua, la temperatura del mare infatti è di circa 30 gradi.

Dove dormire

Le Maldive sono piene di resort stupendi quindi mi limiterò a raccontarvi la nostra esperienza.

Abbiamo soggiornato al Kuredu Maldive Resort in una delle isole più grandi delle Maldive circa 1,5 km in lunghezza. Per girarla ci voleva un’oretta. Questo ci ha permesso di avere maggiore varietà di spazi nell’arco delle giornate.

La nostra camera era da woow, beach bungalow con tipico bagno maldiviano all’aperto e vista mare.

Abbiamo scelto questo resort perché ha un ampio spazio giochi e un ottimo servizio baby sitter.

Sull’isola ci sono anche la Spa (sono riuscita a fare un massaggio di 1 ora con vista mare), la palestra, il campo da golf e da calcio e un’area dedicata ai soli adulti, se cercate anche silenzio oltre alla tranquillità😅. La piscina a sfioro è stupenda.

Per chi ama fare snorkeling o immersione le Maldive sono perfette. Giornalmente ci sono partenze ed escursioni per questo tipo di attività. I bambini non possono partecipare ma c’è la possibilità di lasciarli al baby club (per bambini sotto ai 3 anni è da chiedere anticipatamente la presenza di una babysitter personale).

Per chi come noi si accontenta della riva non disperi, non è difficile infatti fare il bagno tra razze e squaletti innocui.

Durante la vacanza abbiamo festeggiato il 1 compleanno di Tommaso.

Una cosa che non dimenticherò di questa vacanza sono i tramonti.

Buona vita viaggiatori! Alla prossima META!