10 consigli per un viaggio in aereo con bambini

Genitori all’ascolto, ecco un elenco di consigli che possiamo darvi per un viaggio in aereo con bambini e/o neonati:

  • Partire senza pensieri: forse se state leggendo questo articolo siete genitori un po’ titubanti nel partire per un viaggio aereo con i vostri bambini, il nostro consiglio è quello di non pensare troppo ai problemi e a cosa possa succedere in viaggio, organizzatelo e partite. Vedrete sarà un successone!
  • Pianificare il volo: programmare il volo in funzione delle esigenze dei vostri bambini è fondamentale. Se la compagnia aerea e la destinazione lo permettono consigliamo un viaggio notturno, in questo modo i vostri bambini potranno mantenere inalterato il loro ritmo sonno/veglia. Se viaggiate di giorno e le ore di volo sono tante cercate di spezzare il volo con uno scalo, serve sia ai bimbi per sfogarsi un po’ ma anche a voi adulti per sgranchirvi.

  • Bagagli: non esagerate con il numero e la dimensione dei bagagli, ricordatevi che avete anche i bambini da gestire. Quindi una mano deve essere libera per spingere il passeggino o accompagnare uno dei vostri figli.
  • Fascia o marsupio: nel caso viaggiate con un neonato vi consiglio il marsupio ergonomico, vi faciliterà i trasferimenti in aereoporto e avrete le mani libere per bagagli e altro. Io ho sempre usato quello della Buzzidil e mi sono trovata benissimo (si può usare fino a 36 mesi di vita di vostro figlio).
  • Passeggino: nel caso vogliate usare il passeggino vi consigliamo quello della yo-yo. È pieghevole e viene considerato bagaglio a mano e potete portarvelo anche sull’aereo. In alcuni aeroporti forniscono gratuitamente i passeggini da utilizzare per gli spostamenti interni, se volete evitare di portarvelo con voi verificate in caso di scalo che l’aeroporto sia tra questi.
  • Giochi e passatempi: noi partiamo sempre con alcuni colori, dei fogli, un libro da colorare e un album con degli stickers. Edo si prepara da solo il suo zainetto con i suoi animali preferiti e alcuni libri da leggere. Poche cose ma efficaci. I vostri bimbi li conoscete meglio voi quindi prendetevi un po’ di tempo durante la fase di preparazione bagagli in modo da essere meno impreparati durante il volo a cercare disperatamente qualcosa per intrattenerli.
  • Medicine e alimenti: nel bagaglio a mano porto sempre con me le medicine essenziali: tachipirina, un antibiotico, disinfettante, enterogermina, un calmante per la tosse e cerotti. Mi raccomando informatevi prima di partire sulle vaccinazioni essenziali per la vostra meta. Per neonati non svezzati al momento della prenotazione del volo controllate nelle regole della compagnia aerea se ci sono restrizioni, nella maggior parte dei casi gli alimenti e liquidi per i neonati sono ammessi a prescindere dalle quantità. Quando siamo andati in Messico con Edo di 7 mesi mi sono portata in aereo un biberon intero di latte e nel bagaglio a mano fruttini e pappine per l’intera vacanza.
  • Mal di orecchie: se viaggiate con un neonato la soluzione per evitare che gli venga male alle orecchie durante il decollo e l’atterraggio è l’allattamento o la suzione ciuccio o biberon.
  • Quando partire: partite per tempo senza fare corse in aereporto, stancate il più possibile i vostri bimbi in modo che si addormentino durante il viaggio. Fate il check-in online, guadagnerete tempo.
  • Parlate con loro: raccontare ai vostri figli dove andrete non è scontato, li preparerete all’idea del volo aereo e del luogo in cui atterrerete. A noi piace anticipare a Edo e Tommi quello che vedranno, lo facciamo tramite racconti, leggendo libri e colorando insieme. Edoardo è ormai abituato e ad ogni partenza è entusiasta e ci chiede dove dormiremo, chi incontreremo (soprattutto quali animali vedremo) e quanto stiamo via, per lui è fondamentale stare via tanto tanto tempo 😂.

Di una cosa sono certa, faranno molta meno fatica i vostri bambini a viaggiare di voi! Abbiate pazienza, sono bambini in viaggio come a casa. La cosa fondamentale è che partiate sereni! Sarà un successone!

Alla prossima META!