Lettera ai nostri nipoti: con amore nonno Ruggi e nonna Luisa

“Cari A., E., L., M., T. e U.
nostra figlia Maria ci ha spinti a scrivere qualche suggerimento per voi, una lettera in cui raccontarvi le cose importanti che abbiamo imparato nella nostra vita e speriamo utili anche per la vostra.

Spesso quando incontriamo amici della nostra età ci salutano dicendo: “come stanno i supernonni?”

Noi rimaniamo colpiti perchè sinceramente ci sentiamo ‘normali’, fortunati, felici, a volte un po’ stanchi, ma normali.
Sì, ci sono giorni nei quali Luisa ed io arriviamo a sera guardandoci negli occhi e senza emettere suono, con un sorriso tra le lebbra, ci diciamo oggi è stata davvero dura, ma un istante dopo ci viene alla mente una parola, uno sguardo, un sorriso, un abbraccio di uno dei nostri nipoti e tutta questa fatica svanisce improvvisamente.

Quello che vorremmo dirvi è :

Ognuno di voi è un meraviglioso dono di Dio, un dono per la vostra famiglia e per tutto il mondo. Ricordatelo sempre, anche nei momenti tristi della vostra vita. Non siete solo corpo; siete anche anima, spirito. Educatevi a questa ‘unità’.

Vivete la vostra vita pienamente. Perseguite i vostri progetti. Non fatevi scoraggiare dalle difficoltà che incontrerete. Evitate nella vostra vita il pessimismo. Considerate sempre il bicchiere mezzo pieno. Scoprite il positivo in ogni vicenda. Non lasciatevi schiacciare dalle fragilità, da essa traete sempre un insegnamento saggio. Fate un elenco di tutto ciò che volete fare nella vita: viaggi in luoghi lontani, imparare un mestiere o una lingua, incontrare qualcuno di speciale. Fate alcune di queste cose ogni anno. Non dite mai “Lo farò domani “. Non c’è un giorno “giusto” per iniziare qualcosa, ora è il momento giusto.

Tutti gli esseri umani hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri. Ogni persona ha i vostri stessi dubbi, le stesse paure e le stesse speranze, mangiano, bevono giocano e dormono. Siate generosi, attenti alle altre persone che vi circondano, in particolare ai più deboli. Ognuno porta dentro di sé un grande dolore e ognuno ha bisogno di compassione.

Non confidate mai che la guerra o qualsiasi conflitto armato possa risolvere i problemi dell’umanità. Il vostro cuore, il vostro atteggiamento, il vostro pensiero non sia violento.

Leggete libri, il maggior numero che potete. Sono una meravigliosa fonte di gioia, saggezza e ispirazione. Viaggiate con lo spirito dell’esploratore. Nei viaggi oltre i paesaggi, le curiosità, le bellezze naturali cercate l’incontro con l’altro.

Scegliete la professione che vi rende liberi, che vi appaga. Un posto di lavoro deve essere una gioia. Non lavorate solo per il denaro o la vostra anima verrà paralizzata.
Mantenete sempre le promesse. Non dite “vedremo” quando si intende “no”. Le persone vogliono la verità. Dite loro la verità con amore e gentilezza.

Non dite a nessuno che lo amate se non è vero. Coltivate le amicizie soprattutto quelle che vi fanno crescere, quelle che sentite più vere e profonde, anche se a volte possono diventare un po’ scomode.
Vivete in armonia con la natura: state all’aria aperta, nei boschi, in montagna, al mare, nel deserto. E’ importante per l’anima”

Il vostro Nonno Ruggi e la vostra Nonna Luisa 💛