Paradiso di Manu: oasi di pace a Noli in Liguria

Oggi vi parliamo di questo angolo di paradiso tramite le parole della proprietaria. Il Paradiso di Manu è un’oasi di pace in Liguria che nasce sulle colline di Noli vicino Spotorno.

Con le mia sorelle ci abbiamo passato molte delle nostre estati e da allora è una delle nostre tappe fisse annuali. Il piccolo Edoardo condivide con Manuela, la proprietaria dell’Oasi, la passione degli animali ed è uno dei suoi posti preferiti nel mondo.

Non da meno sono il nonno Ruggi e la nonna Luisa che passano qui gran parte delle loro fughe di relax da figlie e nipoti vari.

Manu come è nata l’idea del Paradiso?

Nel 1999 è iniziata l’avventura. L’idea è quella di un agriturismo. Nel sito che si vede oggi vi era solo una casetta-camera funzionante e si offrivano non più di dieci coperti. Da subito erano presenti tanti animali, vera mia passione. E’ dal 2006 che la struttura è come la si vede oggi, sei casette-camere diverse tra loro e attrezzate con i più sofisticati conforto. Come dicevo più sopra tutto nasce dalla mia passione per gli animali, per ogni tipo di animale. Lo spazio in collina contornato da un bosco ha favorito questa scelta. Aiutavo mia nonna ad accudirli ogni giorno. Ad ognuno davo un nome. Ora possiamo incontrare Elena la pecora, Miguel il Gabbiano, Palu e Penelope due cagnolini, inseparabili, Piccinino il capretto mascotte.

Se volessi con una frase dire che cos’è questa esperienza per te cosa diresti?

Il Paradiso ha forgiato la mia vita, le mie scelte; la mia esistenza ha modellato il Paradiso.

Quali sono le tre cose con le quali definiresti il Paradiso?

La vista mozzafiato; si può vedere tutto il golfo di Spotorno fino a Torre del Mare e tutte le colline che lo sovrastano con boschi e piante di ogni genere. Il luogo è inserito nella natura: piante, fiori, orti, limoneti e aranceti, vigne insieme ad una miriade di animali domestici e non: gatti, cani, conigli, galline, caprette, pavoni, oche e anatre, tacchini, una pecora e tante cocorite e pappagallini e in un laghetto diversi grossi pesci. Tranquillità: il sito aiuta il raccoglimento, la contemplazione e facilita un atteggiamento di ringraziamento verso la natura.

Cosa fare nei dintorni del Paradiso di Manu

  • Raggiungere Bergeggi e Torre a Mare o Noli, camminate che si percorrono in una mezza giornata. Sono lunghe alcuni chilometri e permettono di costeggiare sempre il mare. Queste passeggiate si possono fare in bici, a pieci e in passeggino senza problemi.
  • Visitare Spotorno, il centro storico è molto piccolo ma molto caratteristico, con costruzioni tipiche della Liguria. Si può trovare una biblioteca e una ludoteca abbastanza fornita.
  • Arrivare fino a Finalborgo, negli ultimi anni è diventato un centro ricercato dai bikers di tutto il mondo. E’ possibile fare tantissime escursioni sulle colline sovrastanti il paese.

Buona Liguria amici di META!